L’intagliatore di Santi

11/04/2014
Manuel Garibaldi

È da poco che sono in città e mi sono ambientato da pocoFra parchi rovine e caffè e le mura che danno sul vuotoPotete vedermi che brancolo nei pomeriggi stravoltiOppure che intaglio col roncolo i santi dei vostri archivoltiI santi …

Continue reading

Azulejos

11/04/2014
Manuel Garibaldi

Per chi vive sotto un cielo d’ardesiache per esser cobalto si fa un pò pregareper vedere le ceramiche azzurrele azzurre azulejos ci tocca viaggiareo toccare con piedi dormienticittà di flamenco, di luce, di rosatroppo pigre per essere orienteperchè intanto l’oriente …

Continue reading

Canzone di striscio

11/04/2014
Manuel Garibaldi

Le tue amiche si son perse tra tisana e temporalio toccandosi dietro il vetro che alle cinque appanna invernoCome il te fa coi miei occhiali. I tuoi amici sono in giro per i grandi magazziniDan fastidio alle commesse, fan la …

Continue reading

Cattedrali

11/04/2014
Manuel Garibaldi

Il tuo amico fa il finto francese e non vuole parlarti italiano,ma tam mieux se sta zitto e ti tocca i capelli color zafferano.Ti racconta che Dio gli ha ordinato: “Costruiscimi una cattedrale”.Tu lo ascolti senza buone ragioni e non …

Continue reading

La ballata degli otto topi

11/04/2014
Manuel Garibaldi

Otto topi a testa per ogni cittadino!Il topo, che schifezza: infettivo, assassino!Otto topi- e tu capisci che non è una fandonia– in questa Babilonia,Babilonia dei misci! Città dura, che combatte perché in mente ci ha già un “dopo”fatto a misura …

Continue reading

Le storie del porto di Atene

11/04/2014
Manuel Garibaldi

Adesso che abbiamo imparatoquanto poco vale silenzio e parolaadesso tra parola e silenzionon dovremo più fare la spolaadesso che tra sogno e realtànon lo so chi si piazza vincenteè l’ora di ieri a quest’oranel porto di Atene che è pieno …

Continue reading

Caterina

11/04/2014
Manuel Garibaldi

Caterina è una ragazza, una ragazza che dà sul mare,abita in una piazza, in una casa tutta da sposareCaterina e una ragazza che ti fa innamorarequando passa sulla terrazza sotto la luce del temporalee nei giorni di sole prende il …

Continue reading

Fado del dilettante

11/04/2014
Manuel Garibaldi

C’è odor di caldarrosteLe caldarroste dov’è che sonoOdor di caldarrosteLe caldarroste qui non ci sonoMa son le cose nascosteche si preparano come un tuonoSon le cose nascosteHanno il profumo del tempo buono. Me l’ha ordinato il medicoUn fado ad ogni …

Continue reading

Freddo (ma non conta niente)

11/04/2014
Manuel Garibaldi

È freddo, le dita sono fredde e svegliano le corde di questa chitarraLe dita, le corde, ghiaccioli che possono spezzarsi e cadere per terraE all’uscita delle tavernette si guadagnano ridendo le auto in cateneE i motori son freddi non riesci …

Continue reading

Danza composta

11/04/2014
Manuel Garibaldi

Capitano di gran valore, ti sono venuto a trovareCapitano di gran valore, ti sono venuto a svegliareLo so lo so che tutti quanti hanno ferite da consolareLo so lo so che quasi tutti le conservano nel sale. Capitano di gran …

Continue reading