Rabat Girl

05/08/2014
Manuel Garibaldi

Tutto al rondevu’ col camionista ebreo
che fa la spola da London city al Pireo
Linea del ventre suda di magia
insegne luminose insegnano la scia
Angeli alla soglia dell’ultimo bar
calcio nella pancia a Capo Trafalgar

Tacco a spillo tra le labbra del dj
non sei mai nuda come ti vorrei
Non so di chi sei di chi sei stata amante
ma se danzi son le facce di un diamante
Sembra un souvenir dell’ isole felici
tanta bella neve dentro le narici
Rabat girl dancing in Gibraltar
Rabat girl dancing

Genio genovese vita sregolata
messo testa a posto adesso fa il pirata
Traffica le armi e non ne fa mistero
mangia calentita sull’imbarcadero
dentro la Carpisa tutto regolare
ma ha nel doppio fondo datteri di mare

Professore inglese di stanza alla toilette
lingua impastata piena di paillettes
Spalma che le dune acquistano rilievo
sotto l’olio canforato Sarajevo
spalma che la striscia porta all’ombelico
dove si riposa il serpente antico

Danza con le scimmie e svela l’anagramma
a ogni cucaracha piace la sua mamma
Nessun musicista legge lo spartito
bevono le birre parlano llanito
Io ti faccio i segni sulla schiena
e tu puoi capire come sono in pena
così son sicuro di non farmi male
mentre cado dalla Torre del Segnale

Passa sul fondale la danza dei pinguini
sono palombari agricoltori marocchini
hanno un dio che se li cova che li ama
han raccolto il kif e vengon dal Ketama
Fanno il giro al largo senza troppa fretta
per non farsi intercettare dalla motovedetta
Batte le colonne la petroliera
batte nella notte, cambio di bandiera
Lei mette sul braccio un dito di cerone
sopra i buchi neri e qualche contusione
Mentre aspetta il carico sorride e danza
pesca con la rete occhi di paranza

Danza con le scimmie che s’aspetta il dramma
ogni cucaracha odia la sua mamma
Nessun musicista segue lo spartito
bevono lo sherry parlano llanito
Voglio accarezzarti col vetriolo
da farti capire che mi sento solo
così son sicuro mi sarai fedele
mentre cadi dalla Torre di Babele

Tipo francese il suo nome è “legione”
pensa al suo passato cade in depressione
Pensa al suo presente e ci si sente male
pensa al suo futuro vede fuoco e sale
Pelle d’oca sopra vecchie cicatrici
lui si guarda intorno e non ha più nemici

L’alba scatta foto azzurre fra i macachi
l’ispettore sfoggia una camicia cachi
viene dal chiringo qualche brano soul
iridi sbarrate dentro al black coal
L’hanno ritovata in mezzo ai serbatoi
Grosso problema rintracciare i suoi

Share Button

Comments are closed.